Archive for 15 aprile 2013

Seitan in carpione

Ingredienti: 

250 gr. di seitan;

4 cipolle;

1 gambo di sedano;

1 cucchiaio di malto di riso;

5 cucchiai di uvetta passa;

olio EVO q.b.;

5 cucchiai di aceto di mele;

1 bicchiere di acqua;

1 bicchiere di latte di soia;

½ bicchiere di acqua gassata fredda;

50 gr. di farina di ceci;

pangrattato

sale q.b.;

 Procedimento:

Tagliate a fettine sottili le cipolle ed a pezzettini il sedano; soffriggere con un po’ di olio EVO, e dopo circa 10 minuti aggiungere un bicchiere di acqua, il malto di riso, l’uvetta e l’aceto.

COntinuare a sobbollire per una mezzoretta a fuoco lento, facendo ridurre della metà.

Contemporaneamente, tagliate il seitan a fettine sottili, di circa 3 millimetri di spessore.

Preparate una pastella mischiando la farina di ceci, mezzo cucchiaino di sale con il latte di soia e mezzo bicchiere di acqua gassata fredda.

Immergete il seitan nella pastella una fetta per volta e poi rotolatelo nel pangrattato.

Dopo avere impanato tutto, friggete in abbondante olio EVO. Estraete quando la fetta di seitan sembra croccante avendo cura di sostituire l’olio quando nello stesso ci sono troppi residui di pane, perché bruciando potrebbe dare un cattivo sapore. Per 250 grammi non dovrebbero esserci problemi, ma nella preparazione di quantità maggiori, è un’operazione da fare assolutamente.

Stendere in una pirofila un paio di cucchiaiate di carpionatura ed agiarvi sopra il seitan man mano che lo togliete dalla frittura, salandolo un pochino in superficie. Ripetere l’operazione più volte.

L’ideale sarebbe avere sufficiente carpionatura per coprire tutto il seitan. In caso contrario, basta girarlo sottosopra un paio di volte. Anche questa preparazione richiede almeno un giorno di riposo nel frigorifero.

Ho provato per la prima volta questa ricetta, dopo averla trovata nel blog della cuoca petulante. L’ho trovata meravigliosa, ho fatto alcune modifiche ed ora la ripropongo a voi, dopo averla gustata moltissime volte ed offerta ad ospiti vegani e non! Sperimentate la vostra ricetta!

Buon appetito!

Risorse dell’anima

Ecco il primo articolo, nato dalla collaborazione con una bell’anima, Sandra Saporito, e il suo sito

www.risorsedellanima.com!

 

Aiutiamo il nostro corpo ad aiutarci

 

Leggi l’articolo su risorsedell’anima.com!

A presto

Stefania

:-)